.
Annunci online

  scrittricesivive
 
Diario
 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sto leggendo

L'AMANTE INVISIBILE
L'erotica sciamanica
nelle religioni
nella letteratura
e nella
legittimazione politica

(E. Zolla)

 

Sto mangiando

Pane pomodorini e olive nere toste.

Si accettano sughi all'anciova

via postacelere.

Ragazzi sono a dieta, INGRASSANTE.

 

BAU CETTE!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

         

           

 

 

 

 

 

 

 

Locations of visitors to this page


31 ottobre 2005

L'OSPEDALE DEI PUPAZZI



Si è svolta in piazza Loggia lo scorso 2 ottobre l’edizione bresciana dell’Ospedale dei Pupazzi, progetto del SISM rivolto ai bambini in età prescolare e scolare.
Lo scopo dell’iniziativa è aiutarli a superare la paura nei confronti di medici e ospedale, usando l’orsacchiotto come transfert, e di valorizzare la figura del pediatra, l’instaurazione di un buon rapporto e l’acquisizione di maggiori capacità comunicative tra bambini e medici/studenti di medicina.
Finora gli Ospedali dei Pupazzi sono stati organizzati con successo in altre nazioni europee. Informazioni sul progetto internazionale si trovano sul sito http://www.dsms.net/teddybear/ Come è stato realizzato l’ospedale? I bambini sono stati invitati ad i inventare le malattie dei loro pupazzi, che sono stati trattati e curati nei tre ambulatori allestiti nella piazza cittadina. I dottori/studenti, due per ambulatorio, hanno raccolto l’anamnesi dei pazienti chiedendo le informazioni necessarie al genitore del pupazzo (il bambino). I pazienti sono stati misurati e visitati con finti strumenti di diagnosi, e curati con bende, cerotti, caramelle e coccole, favole o carezze, nella farmacia dell’ospedale.

 Ben 180 bambini si sono presentati nella giornata di domenica con i loro genitori, testimoniando che l’iniziativa è stata ben pubblicizzata. I loro pupazzi erano affetti dalle più svariate malattie, dal mal di pancia al cancro per fumo, dall’indigestione di miele alla vaccinazione contro l’influenza aviaria. La Croce Rossa ha poi messo a disposizione un’ambulanza che è servita per due simulazioni d’emergenza, a sirene spiegate, per la rianimazione di un pupazzo enome.

I genitori si sono mostrati entusiasti e l’evento è stato seguito anche da alcuni ragazzi osservatori del SISM di Padova, Siena, Roma e Monza. Inoltre hanno presenziato all’aperitivo offerto in piazza da Altopalato alcuni professori, tra cui il Preside di Facoltà Caimi, e i professori Manca e Cancarini.





permalink | inviato da il 31/10/2005 alle 18:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa

sfoglia     agosto        novembre
 

 rubriche

Diario
LE MIE POESIE
MEDICINA
DANZA ORIENTALE
VIDEOSOGNI
GERMI LETTERARI
FACOLTà DI MEDICINA ATENEO DI BRESCIA

 autore

Ultime cose
Il mio profilo

 link

ESOTERICA
SCRITTORISIMUORE
VAGABONDANDO
NEWSLETTER STUDENTI ATENEO DI BRESCIA
eCarta
ANDYLAROCK

Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0

Feed ATOM di questo blog Atom